Ringraziamento alle elettrici e agli elettori comunisti

Il Segretario della Federazione Provinciale PdCI di Latina, Vittorio Proietti e il Coordinatore Provinciale PRC, Francesco Domenichelli, ringraziano le elettrici e gli elettori che hanno accordato la loro preferenza ai candidati della lista unitaria comunista e anticapitalista. Con il vostro voto abbiamo dato impulso, forza e vigore alla candidatura a Presidente della Provincia di Domenico Guidi, conquistando un seggio come consigliere provinciale. Al neo-consigliere, Fausto Nuglio, va il nostro apprezzamento per il lavoro svolto e un caloroso augurio. È uomo di partito capace, sempre in prima linea nella difesa dei diritti e nella denuncia dei privilegi, deciso nell’azione politica di opposizione. Rappresenterà degnamente tutto il popolo comunista!

 

 I risultati elettorali hanno premiato la scelta di presentare una unica lista comunista e anticapitalista, riunendo sotto un unico simbolo condiviso, il partito dei Comunisti Italiani e della Rifondazione Comunista. Avremmo voluto superare l’iniqua barriera dello sbarramento alle elezioni europee, ma purtroppo è un traguardo che abbiamo mancato. Questo, però, non deve scoraggiarci, ma rafforzarci nell’azione convinta di riavvicinamento reciproco. Ora, più che mai, è necessario proseguire sulla strada dell’unità, potenziando il partito comunista attraverso un’azione territoriale capillare. Bisogna ripartire con rinnovata energia per  costruire un contatto reale  con l’attuale contesto sociale, interpretandone e definendone necessità e priorità . Un nuovo partito comunista non solo è possibile, ma è necessario se vogliamo creare una alternativa concreta al qualunquismo dilagante e contrastare l’avanzata poderosa del centrodestra.

Elezioni Amministrative Provinciali Lazio -Latina

Annunci

Aggressione fascista ai danni di Giorgio Michelangeli

Il Segretario provinciale PdCi, Vittorio Proietti, la Segreteria Provinciale tutta, i compagni e le compagne della provincia di Latina esprimono la loro solidarietà al compagno Giorgio Michelangeli per la vile aggressione subita e un augurio affinché torni presto tra noi, a lottare contro queste forme di prevaricazione e arroganza fascista. Esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia Michelangeli e al nostro segretario regionale, Mario, di cui riportiamo la testimonianza:

“Questa notte intorno alle 23.00, mentre ero di ritorno da un comizio di chiusura della campagna elettorale a Sgurgola, ho appreso dell’aggressione subita da mio figlio,in quel momento si trovava al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Anagni, dove mi sono precipitato, trovandolo in una maschera di sangue per essere stato colpito al volto.
Aggressione avvenuta da parte di una squadra di attacchini del centrodestra, che praticamente avevano fatto tabula rasa di tutti gli spazi elettorali come si può evincere dallo stato dei cartelloni elettorali con prepotenza e arroganza, non solo hanno coperto i manifesti che mio figlio,oltretutto candidato nelle liste del consiglio comunale, e i suoi amici avevano regolarmente affisso negli spazi destinati al mio partito, ,ma dall’aggressione verbale, di tipo squadrista e fascista, sono passati direttamente all’aggressione fisica, che solo grazie all’intervento di tutti gli altri presenti, non ha avuto conseguenze più drammatiche.
Quest’aggressione è figlia purtroppo di un clima d’odio alimentato dal centrodestra e di una campagna elettorale,sulle comunali, avvelenata, che si è conclusa nel peggiore dei modi.
Da padre ho provato un forte sentimento di rabbia, ma ho scelto la strada di placare gli animi in un momento così drammatico e con la presenza, l’affetto e la solidarietà di tutto il centrosinistra anagnino e del candidato a sindaco Sansoni, tutti presenti li al Pronto Soccorso.
Così come ora, pur condannando quest episodio così spregevole, per il quale questa mattina mio figlio Giorgio ha presentato denuncia presso la Caserma dei Carabinieri di Anagni augurandomi che la giustizia faccia rapidamente il suo corso, rinnovo l’appello al senso di responsabilità di tutti gli amici e le forze politiche del centrosinistra ad evitare provocazioni e a fare in modo che, anche nel centrodestra, siano isolati e messi in condizioni di non nuocere, coloro che agiscono con prepotenza e violenza, contro ogni regola democratica e di convivenza civile”.

No all’astensionismo – Vota la lista comunista e anticapitalista

Questo è un appello al non astensionismo. Il voto è un dovere civico, ma soprattutto un diritto, conquistato attraverso lotte epocali che fanno parte della Storia del nostro Paese. Chi conserva un minimo di memoria storica sa quale ruolo abbiano avuto i comunisti in questo frangente e non può rendere vano l sacrificio di uomini e donne che sono scesi in piazza, in prima linea, per reclamare questo diritto. Un diritto che dobbiamo esercitare perché rinunciarvi, per sfiducia, indifferenza, leggerezza, significa rinunciare alla possibilità di essere rappresentati. C’è una cosa di cui sono fermamente convinta….che anche una sola voce fuori dal coro sia importante, ma se quella voce non la tiriamo fuori è come se consegnassimo una delega in bianco al potente di turno.

Troppe volte gli elettori di sinistra hanno usato l’astensionismo come forma di protesta. Mi ha fatto sempre pensare a quel marito che si taglia i gioielli di famiglia per far dispetto alla moglie. Insomma, rinunciamo, una volta tanto, a questa vocazione all’autolesionismo ed esprimiamo, liberamente e con fiducia, la nostra preferenza. Ogni singolo voto è importante perché esprime una volontà, definisce una scelta, costituisce una presa di posizione chiara e definita dell’elettore.

Io vi invito a non restare a guardare, ma a votare con consapevolezza, convinti della scelta che fate. Non vendete il vostro voto, non credete alla false promesse, non sottomettetevi all’arroganza del più forte, non fatevi abbagliare dall’immagine, non scivolate nello scoramento del meno peggio. Questo non significa votare. Significa solo esercitare formalmente un dovere, abdicando, di fatto, alla possibilità di scelta individuale.

E non stiamo lì a cincischiare sul fatto che la politica è tutto uno schifo, che chi fa politica fa solo e unicamente i propri interessi, che non c’è più una linea di demarcazione netta tra l’una e l’altra forza politica. Non è vero. Ci sono persone oneste che fanno politica per passione, che realmente stanno in mezzo alle persone, che si arrabattano per risolvere problemi, che non si improvvisano politicanti a venti giorni dalle elezioni. Persone a cui accordare fiducia perché se vogliamo che le cose cambino possiamo farlo, a partire da noi. Ogni singolo voto dato ad un comunista è un grido di protesta. NOI NON CI STIAMO…né con la destra di governo, fascista ed arrogante, né con la pseudosinistra rappresentata dal PD.

VOTATE, VOTATE, VOTATE

LISTA COMUNISTA E ANTICAPITALISTA!

PUGNO CHIUSO E TESTA ALTA!

SOSTEGNO ALLA CANDIDATURA DI MARIO MICHELANGELI ALLE ELEZIONI EUROPEE

Il Segretario della Federazione Provinciale PdCI di Latina, Vittorio Proietti, candidato della lista comunista e anticapitalista PRC-PdCI nel Collegio di Priverno e Roccagorga, annuncia il sostegno dei Comunisti Italiani alla candidatura alle elezioni europee 2009 del segretario regionale PdCI Mario Michelangeli.

Parafrasando lo slogan che campeggia sui suoi manifesti elettorali, egli incarna l’Italia che esiste, resiste e insiste per un’altra Europa. Un’Europa del lavoro e dei lavoratori, che rimetta al centro l’occupazione e bandisca lo sfruttamento e la precarietà, che ripari il danno delle privatizzazioni e nazionalizzi i beni primari come l’acqua, i trasporti, la conoscenza, che favorisca la libera circolazione delle persone e della cultura, che veda l’uomo protagonista della tutela dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

Mario Michelangeli è uomo di grande valore umano e politico, sensibile e aperto alle innovazioni tecnologiche. Ha svolto il suo mandato come assessore alla tutela del Consumatore e alla Semplificazione Amministrativa alla regione Lazio con grande impegno, profonda conoscenza del settore, risultati eclatanti. Grazie a lui, molti paesi della provincia di Latina hanno usufruito di un centro CADIT, favorendo la diffusione della banda larga laddove tale servizio non era ancora attivo!

LISTA ANTICAPITALISTA E COMUNISTA PRC-PdCI, A SOSTEGNO DELLA CANDIDATURA ALLA PRESIDENZA DELLA PROVINCIA DI LATINA DI DOMENICO GUIDI

Per visualizzare la lista cliccare QUI

NOTE SULL’APERTURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE PdCI-PRC

Grande successo per l’apertura della campagna elettorale della lista anticapitalista e comunista che vede scendere in campo, uniti in un’unica lista e con un simbolo unitario, PRC e PdCI. La kermesse politica, svoltasi ad Aprilia, si è valsa del contributo dell’onorevole Oliviero Diliberto e del Segretario Regionale PdCI, Mario Michelangeli, entrambi candidati per le elezioni europee, del consigliere provinciale Domenico Guidi, candidato alla Presidenza della provincia di Latina, del consigliere provinciale PRC Alessandra Venditti, candidata alle elezioni amministrative di Aprilia.

Il meeting “Su la testa” è stato aperto da una nota commemorativa in ricordo delle vittime del terrorismo e della mafia a cura del Segretario della Federazione Provinciale di Latina Vittorio Proietti. I candidati si sono avvicendati negli interventi spaziando dalle problematiche territoriali a quelle provinciali ed evidenziando i nodi intorno ai quali avviare l’opera di riequilibrio dell’assetto provinciale, regionale e nazionale. La Venditti ha affrontato i temi scottanti della turbogas, dell’acqua pubblica, della sicurezza degli edifici scolastici, della carenza di spazi pubblici di aggregazione associativa e giovanile, del riassetto della rete stradale provinciale, ma anche di questioni scottanti come il degrado ambientale e la criminalità organizzata.

Il candidato alla Presidenza della provincia di Latina, Domenico Guidi, ha illustrato ai presenti il programma “Stavolta Svolta”, sottolineando la necessità di una inversione di marcia che contrasti e superi le logiche che hanno determinato le scelte politiche e amministrative della giunta di destra. Un cambiamento che voglia dirsi tale deve scardinare il sistema consolidato e proporsi come valida ed efficace alternativa, ridefinendo le priorità da affrontare e le modalità di risoluzione dei problemi. Il cittadino, la tutela dei diritti individuali e degli interessi collettivi sono al centro dell’azione politica quotidiana e questo è il principio che si intende seguire, con fermezza e chiarezza, nella trasparenza delle scelte e nel contatto continuo con le persone ed i loro problemi.

I candidati alle elezioni europee, Oliviero Diliberto e Mario Michelangeli hanno ampliato il dibattito delineando l’idea di Europa che i comunisti hanno in mente. È un’Europa che mette al centro il lavoro e i diritti dei lavoratori, bandisce la precarietà e combatte ogni forma di sfruttamento. È un’Europa che tutela e difende l’ambiente, ripara gli errori delle privatizzazioni dissennate, nazionalizza le banche, i beni primari come l’acqua, i trasporti, la conoscenza. È un’Europa plurale e protagonista nello scacchiere medio-orientale e nel Mediterraneo, capace di rilanciare il ruolo delle Nazioni Unite come istituzione di pace e di affrontare le insidie della globalizzazione.

MARIO MICHELANGELI FOTO

INVITO ALL’APERTURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE

Il giorno 9 maggio prossimo, alle ore 17,00, presso l’hotel Enea, viale del Commercio- Aprilia (uscita vicino all’ipermercato Emmezeta) si terrà l’apertura della campagna elettorale della lista comunista e anticapitalista, con il convegno “Su la testa”.

Interverranno:

il candidato alle europee, Segretario nazionale PdCI Oliviero Diliberto

il candidato alle europee, Segretario regionale PdCI Mario Michelangeli

il candidato alle elezioni provinciali di Latina, Consigliere Provinciale Domenico Guidi

la candidata alle elezioni amministrative di Aprilia, Consigliere Provinciale Alessandra Venditti

 

Presenta la kermesse politica, il Segretario della Federazione Provinciale di Latina,

Vittorio Proietti, candidato nel collegio di Priverno-Roccagorga.

 

LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE

  • "Il Partito dei Comunisti Italiani è un partito politico di donne e di uomini che opera per organizzare la classe operaia, le lavoratrici, i lavoratori ed i cittadini che lottano
    per attuare ed estendere i diritti e le libertà sanciti dalla Costituzione repubblicana ed antifascista.
    Esso si riconosce nei valori della Resistenza e nelle lotte del movimento operaio e si prefigge la trasformazione socialista della società.Fa riferimento al marxismo, alla storia ed all’esperienza dei comunisti italiani,persegue il superamento del capitalismo e l’affermazione degli ideali della pace e
    del socialismo in Europa e nel mondo"

    LO STATUTO DEL PdCI

  • ottobre: 2017
    L M M G V S D
    « Apr    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
  • LA VIGNETTA DELLA SETTIMANA