Un anno da comunisti

Siamo fuori dal Parlamento, i media ci oscurano, il premier ci demonizza, l’opposizione ci contatta solo quando ha bisogno di voti. Siamo tanti nelle manifestazioni, pochi al seggio elettorale…entusiasti, poi avviliti e frustrati nelle nostre aspettative, con una forza inesauribile che è quella delle tante, troppe, ripartenze. In questa nota un anno da comunisti. Un percorso lungo e lento, difficile e pieno di amarezze, ma anche di presenza ostinata, di denunce implacabili, di azioni di lotta, di opposizione concreta, di attenzione ai problemi del Paese, sempre in prima linea anche quando questo significa combattere in trincea e con le armi spuntate. . Questo è essere comunisti!

15 gennaio 2009 . Nonostante alle Europee si debba eleggere solo una rappresentanza politica, il Pd vuole una legge con lo sbarramento per creare difficoltà alle forze di sinistra.

17 gennaio 2009 . Tutti in piazza a manifestare la solidarietà al popolo palestinese. “Siamo tutti palestinesi. La voce di questa manifestazione deve arrivare senza equivoci a chi vive e resiste sotto le bombe: noi sappiamo distinguere fra vittime e carnefici”.

 21 gennaio 2009 . In occasione dell’ottantottesimo anniversario della nascita del PCI Diliberto lancia la proposta della riunificazione dei comunisti. L’ipotesi è caldeggiata dalla base, ma il cammino verso una eventuale realizzazione del progetto sarà lungo e snervante. L’annuncio della soglia di sbarramento al 4% sembra aiutare il processo di fusione dei due partiti comunisti. “Accettiamo la sfida: i comunisti insieme non hanno paura di nessuna soglia di sbarramento. Supereremo di gran lunga il 4%. Lavoriamo da subito a creare una unica lista comunista, dei Comunisti Italiani e di Rifondazione Comunista”. Mai previsione fu più nefasta!

6 febbraio 2009 . Presidio davanti a Palazzo Chigi a Roma e manifestazioni sotto le prefetture di tutta Italia per protestare contro l’approvazione del decreto sul caso di Eluana Englaro e contro il tentativo di colpo di Stato del premier Berlusconi.

12 febbraio 2009 . Elezioni europee alle porte. “Valutiamo positivamente la decisione di Rifondazione Comunista di aprire un percorso per la formazione alle elezioni europee di una lista unica comunista e anticapitalista. Tale percorso dovrà avvenire senza alcuna tentazione egemonica da parte di alcuno verso altri, su un piano di pari dignità politica “.

13 febbraio 2009 . I Comunisti Italiani con Fiom e Funzione pubblica contro un governo incapace di affrontare la crisi

5 marzo 2009 . Comunisti in piazza con i pensionati. Un governo incapace nega loro diritti essenziali.

 6 marzo 2009 . I risultati delle elezioni in Abruzzo e Sardegna fanno ben sperare il popolo rosso. “Insieme le due liste comuniste superano di gran lunga il quattro per cento e il risultato dell’Arcobaleno alle politiche. Di buon auspicio per chi come noi del Pdci crede fortemente in una lista insieme a Rifondazione Comunista alle prossime elezione Europee”.

28 marzo 2009 . Presentato il simbolo con il quale Rifondazione Comunista, Comunisti italiani, Socialismo 2000 e Consumatori si presenteranno uniti alle elezioni Europee.

1 aprile 2009 . “I Comunisti Italiani aderiscono alla giornata europea contro la Nato e le sue politiche, lanciata nel corso del Forum sociale europeo di Malmoe”.

28 aprile 2009 . Viene presentata la Lista comunista e anticapitalista, che raccoglie il sostegno di Pdci, Prc, Socialismo 2000 di Cesare Salvi, Consumatori uniti, Sarà l’unica sulle schede elettorali delle europee con la falce e martello.

1 maggio 2009 . In piazza per aiutare tutto il mondo del lavoro a riprendere in mano il suo destino.  “Falce e martello, non sono il simbolo astratto di una ideologia, ma sono il simbolo concreto del lavoro. Oltre a essere il simbolo del nostro partito”.

22 maggio 2009 . Pietro Ingrao primo firmatario dell’appello “Se sei di sinistra, dillo forte”  chiede un voto per la lista comunista e anticapitalista formata da Prc, Pdci, Socialismo 2000 e Consumatori uniti per le elezioni europee.

27 maggio 2009 . Per tre giorni la lista comunista lancia il suo appello al voto nella Home Page di You Tube. Lo spot, che contiene gli interventi di Cesare Salvi, Oliviero Diliberto e Paolo Ferrero, ha come base musicale la canzone “La testa su” messa a disposizione gratuitamente dal gruppo Whaite Widow.

29 maggio 2009 . Siamo in campagna elettorale e, in molte province, inizia l’avventura dei comunisti uniti sotto lo stesso simbolo. “Lo scorso anno  i nostri elettori non apprezzarono l’Arcobaleno, un cartello che univa quattro partiti e nato solo per le elezioni. Quell’operazione non fu credibile, mentre oggi che siamo tornati al nostro simbolo e all’alleanza con Rifondazione, con cui eravamo insieme fino a pochi anni fa, le cose sono diverse e questo ricongiungimento familiare a sinistra convince molto”.

 3 giugno 2009 . Alla vigilia delle elezioni europee l’ottimismo è alle stelle. Subito dopo le elezioni – afferma Oliviero Diliberto segretario del PdCI – deve immediatamente iniziare, il piu’ rapidamente possibile, il processo per la formazione di un partito con il simbolo della falce e martello cui possano aderire i comunisti e tutti coloro che si riconoscono nei simboli del lavoro.

 10 giugno 2009 . Si costituisce il Coordinamento della lista anticapitalista e comunista formato da Paolo Ferrero, Oliviero Diliberto e Cesare Salvi. “Nella riunione si è deciso di rendere stabile il coordinamento, confermando la volontà di proseguire il lavoro comune che ha dato vita alla lista; l`obiettivo è la costruzione di un polo politico dei comunisti e della sinistra, rivolto a tutte le culture critiche, autonomo dal Partito Democratico, che abbia al centro l`estensione dei diritti dei lavoratori, la tutela dell`ambiente, la pace, la democrazia e quindi l`opposizione intransigente alle politiche del governo Berlusconi e della Confindustria“..

 17 settembre 2009 . Sit-in davanti a Montecitorio delle forze che si riconoscono nella Federazione della sinistra d’alternativa  per protestare “contro la presenza italiana nella guerra in Afghanistan e per il ritiro immediato delle nostre truppe da quel teatro di guerra”.

 2 ottobre 2009 . Presidio/sit-in della Federazione della Sinistra  contro la conversione in legge dello scudo fiscale. “Il provvedimento dello Scudo Fiscale … è un provvedimento indegno di un Paese civile perché favorisce non solo gli evasori fiscali ma permette un vero e proprio riciclaggio di Stato per i guadagni illeciti a favore delle cosche mafiose”.

3 ottobre 2009 . “I comunisti sono con i precari della scuola per difendere il loro lavoro e manifestano per la libertà di stampa. La destra di governo sta colpendo mortalmente tali diritti con tagli senza precedenti alla scuola, che priveranno di un’istruzione qualificata la maggioranza dei giovani, e con un attacco alla libertà di informazione che richiama il ventennio fascista”.

 5 ottobre 2009 . Dopo la Germania e il Portogallo anche le elezioni in Grecia registrano l’affermazione dei Comunisti e della sinistra. È un segnale incoraggiante che fa ben sperare per il progetto italiano. “Oggi più di ieri dico ai compagni di Rifondazione: mettiamoci più coraggio e sbrighiamoci a rimetterci insieme e i buoni risultati arriveranno anche in Italia dove c’è bisogno di una grande forza comunista e di sinistra”.

9 ottobre 2009 . L’Unione degli Studenti lancia un appello alla mobilitazione generale agli studenti e le studentesse. I Comunisti ci sono!

 10 ottobre 2009 . Presenza del Partito dei Comunisti Italiani alla manifestazione nazionale UGUALI. “L’omofobia  e la transfobia devono essere combattute a viso aperto e, accanto ad una campagna nell’opinione pubblica, serve una legge che colpisca duramente ogni atto di discriminazione, di violenza, di emarginazione che colpisca un cittadino o una cittadina a causa della propria identità sessuale”.

17 ottobre 2009 . Il PdCI-FDS aderisce alla manifestazione nazionale contro il razzismo ed il pacchetto sicurezza

30 ottobre 2009 . Incontro tra Bersani e la delegazione della Federazione di Sinistra, Paolo Ferrero, Oliviero Diliberto e Cesare Salvi. Importante la ripresa del dialogo, ma precisa il segretario PD  “ Abbiamo prospettive diverse per quanto riguarda le alleanze di governo. Ci sono cose che ci distinguono ma pensiamo sia necessario ed interesse delle nostre forze politiche continuare ad avere rapporti e contatti su temi come le riforme e la legge elettorale”.

 20 novembre 2009 . Da Facebook l’appello all’unità dei comunisti dei giovani di FGCI e GC. “La nostra richiesta è quella di unificare le due giovanili in una unica organizzazione, il più autonoma possibile dai due partiti! I giovani vi chiedono di lasciarli liberi di darvi il buon esempio gridando la parola più comunista che conoscono: “unitevi!”.

28 novembre 2009 . La Direzione Nazionale del Pdci  approva all’unanimità, con due astensioni, l’adesione alla Federazione della Sinistra, frutto dell’unione di Rifondazione Comunista di Paolo Ferrero, Partito dei Comunisti Italiani di Oliviero Diliberto, Socialismo 2000 di Cesare Salvi e Lavoro-Solidarietà di Giampaolo Patta

 5 dicembre 2009 . Parte la Federazione della Sinistra, promossa da Prc, PdCI, Socialismo 2000 e Lavoro e Solidarietà. “La Federazione della Sinistra è la sintesi politica di un percorso che viene da lontano e che la caduta del governo Prodi e le cocenti sconfitte elettorali delle politiche del 2008 e delle Europee del maggio scorso hanno accelerato. È una “scommessa” politica che vale la pena vivere e sui cui vale la pena contare, dal momento che senza una vera sinistra e senza i comunisti non c’è prospettiva alcuna di progresso per i lavoratori e i ceti sociali più deboli”.

Con l’augurio che il 2010 sia l’anno della vera Rinascita per i Comunisti!

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • "Il Partito dei Comunisti Italiani è un partito politico di donne e di uomini che opera per organizzare la classe operaia, le lavoratrici, i lavoratori ed i cittadini che lottano
    per attuare ed estendere i diritti e le libertà sanciti dalla Costituzione repubblicana ed antifascista.
    Esso si riconosce nei valori della Resistenza e nelle lotte del movimento operaio e si prefigge la trasformazione socialista della società.Fa riferimento al marxismo, alla storia ed all’esperienza dei comunisti italiani,persegue il superamento del capitalismo e l’affermazione degli ideali della pace e
    del socialismo in Europa e nel mondo"

    LO STATUTO DEL PdCI

  • dicembre: 2009
    L M M G V S D
    « Set   Apr »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • LA VIGNETTA DELLA SETTIMANA