Festa della Liberazione

resistenza4

“Mi auguro che il 25 aprile possa costituire per tutti gli italiani un momento di riflessione sul pericolo che corrono le istituzioni democratiche nate dopo quella data e che si stabilisca una volta per tutte che chi combatteva sotto le bandiere della repubblica di Salò lo faceva al fianco delle truppe naziste. Nessun paragone con partigiani e le partigiane che morirono per la liberazione del paese.
Sul pericolo in cui versano le istituzioni democratiche dobbiamo riflettere per attivare quella resistenza civile e di opposizione necessaria per contrastare il progetto di un redivivo stato fascista. C’è una strategia in atto finalizzata alla conservazione del potere, all’inibizione del dissenso e dell’opposizione, al controllo sulla circolazione delle idee e delle opinioni, alla militarizzazione del territorio. Occorre mobilitarci attivamente contro chi ci sta conducendo verso questi modelli.
Ricordiamo, dunque, i partigiani e le partigiane e tutti quelli che contribuirono alla lotta contro il nazifascismo. Ricordiamo il contributo fondamentale dei comunisti rinchiusi nelle patrie galere perché oppositori al fascismo imperante, internati nei campi di concentramento o caduti sui campi di battaglia durante l’azione di guerra contro il mostro nazifascista.
ORA E SEMPRE, RESISTENZA|

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • "Il Partito dei Comunisti Italiani è un partito politico di donne e di uomini che opera per organizzare la classe operaia, le lavoratrici, i lavoratori ed i cittadini che lottano
    per attuare ed estendere i diritti e le libertà sanciti dalla Costituzione repubblicana ed antifascista.
    Esso si riconosce nei valori della Resistenza e nelle lotte del movimento operaio e si prefigge la trasformazione socialista della società.Fa riferimento al marxismo, alla storia ed all’esperienza dei comunisti italiani,persegue il superamento del capitalismo e l’affermazione degli ideali della pace e
    del socialismo in Europa e nel mondo"

    LO STATUTO DEL PdCI

  • aprile: 2009
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • LA VIGNETTA DELLA SETTIMANA