Requisiti per beneficiare della social card

Presentato  con enfasi il pacchetto anti-crisi del governo, ma non ci si rallegri troppo perché questa manovra conferma il detto “non è tutto oro quello che luccica”. È, ancora una volta, la logica dell’una tantum, che mette la cosiddetta “pezza” su una situazione incontenibile in un momento estremamente critico dell’economia. Non è così, con interventi di tipo riparatorio ed assistenziale, che le famiglie potranno recuperare la capacità di spesa!  

 

Ogni voce del pacchetto anti-crisi merita un post perché, se è vero che le misure proposte sono insufficienti e di debole impatto sociale, è anche vero che l’informazione deve essere capillare perché tutti i beneficiari possano sapere con esattezza cosa aspettarsi. Della social card se ne parlava all’epoca della Robin Tax, a giugno e, già in quella data, erano sorti legittimi dubbi sulla estemporaneità di certe manovre a scapito della promozione del diritto sociale. Ma tanto è…abbiamo un governo sordo alla richiesta di incremento del potere di acquisto del salario  e cieco di fronte alle difficoltà che le famiglie italiane hanno a raggiungere la fine del mese!

 

 La social card è una carta prepagata per gli acquisti di prodotti alimentari che può essere usata anche per accedere direttamente alla tariffa elettrica e del gas agevolate. Viene alimentata  ogni due mesi con 80 euro ( 40 mensili) mentre a dicembre riceverà le risorse di tre mesi, cioè 120 euro.  Ne possono beneficiare i cittadini che ne fanno richiesta entro il 31 dicembre 2008 presso gli Uffici Postali e che hanno i requisiti di legge  previsti dal D.L. n. 112 del 2008.

 

Requisiti richiesti:

1) essere cittadino italiano, residente in Italia ed iscritto all’Anagrafe…che si rassegnino gli stranieri regolarmente residenti…la card non è per loro!

2) esibire l’indicatore della situazione economica familiare. Bisogna rivolgersi ai CAF, all’INPS o ai COMUNI e compilare i moduli ISEE,  per poi scoprire, magari, che non si ha diritto alla “carta per gli acquisti”. Essa, infatti, viene concessa solo agli anziani di età superiore o uguale ai 65 anni o ai bambini di età inferiore ai 3 anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che abbiano un Isee non superiore a 6.000 euro. L’indice può salire a 8.000 per i pensionati che hanno superato i 70 anni ;

3) dichiarare di essere in possesso di un’unica casa di abitazione;

4) dichiarare di possedere un’unica autovettura;

5) dichiarare di avere un’unica utenza del gas  e dell’elettricità;

6) dichiarare di possedere meno di 15.000 euro di risparmi in Banca, alle Poste…

 

Come si evince da questa breve sintesi, molte famiglie e molti pensionati resteranno a bocca asciutta. A conti fatti, infatti, la platea degli italiani interessati non supera il milione e duecentomila! .

 

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • "Il Partito dei Comunisti Italiani è un partito politico di donne e di uomini che opera per organizzare la classe operaia, le lavoratrici, i lavoratori ed i cittadini che lottano
    per attuare ed estendere i diritti e le libertà sanciti dalla Costituzione repubblicana ed antifascista.
    Esso si riconosce nei valori della Resistenza e nelle lotte del movimento operaio e si prefigge la trasformazione socialista della società.Fa riferimento al marxismo, alla storia ed all’esperienza dei comunisti italiani,persegue il superamento del capitalismo e l’affermazione degli ideali della pace e
    del socialismo in Europa e nel mondo"

    LO STATUTO DEL PdCI

  • novembre: 2008
    L M M G V S D
        Dic »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
  • LA VIGNETTA DELLA SETTIMANA