Proposte di legge PdCI

Ricominciamo da cinque. Come in un vecchio film di Massimo Troisi quando il protagonista, stanco della vita piatta della provincia, decide di darsi un’altra chance. Ma, nell’affrontare il nuovo, mantiene quei tre fatti importanti che fanno parte del suo vissuto e lo caratterizzano come unico e irripetibile.

 

 

Così fa il PdCI. Dopo la clamorosa debacle elettorale, dopo lo tsunami che ha sbattuto fuori i comunisti dal Parlamento, cancellandoli dalla scena politica… la possibilità di rinascita. La grande manifestazione di ottobre, il progetto “L’unità dei Comunisti” ed ora la campagna “Ci metto la firma”, una sottoscrizione finalizzata a raccogliere un numero sufficiente di firme (50.000 per ogni PdL)  per poter presentare in Parlamento cinque proposte di legge popolari su temi di stringente attualità quali la scuola pubblica, la difesa del salario,  la precarietà, il conflitto di interessi, il diritto alla casa.

 

Come ha precisato il compagno Diliberto, all’atto della deposizione delle richieste in Cassazione, essere fuori dal Parlamento non vuol dire rinunciare a concorrere al processo legislativo. Così, in tutta Italia, i comunisti si mobilitano ed allestiscono banchetti e gazebo per la raccolta firme, nelle piazze, davanti alle fabbriche e alle scuole, in mezzo alla gente. Perché, visto che  i media oscurano o ignorano le iniziative, è importante recuperare dal passato quelle consuetudini e quelle forme di aggregazione che ci avvicinano alle persone…bisogna tornare a dialogare guardandosi negli occhi, nella convinzione che si è tutti nello stesso calderone, senza barriere ideologiche a collocarci da una parte o dall’altra…tutti cittadini e cittadine pressati dalla crisi generale…accomunati dagli stessi problemi, dalle stesse difficoltà, dagli stessi bisogni, dalla stessa paura del futuro!

 

La paura del futuro è reale. Caduta l’illusione che il domani sarà migliore, che il progresso ci regalerà un mondo nuovo, resta il presente…ed il presente è fatto di recessione, di disuguaglianze sociali, di violenza, intolleranza e razzismo, di inquinamento e distruzione dell’ambiente, di nuove terribili malattie…uno scenario drammatico al quale possiamo tentare di opporci con la solidarietà, la vicinanza, l’attenzione e la ricerca di risposte condivise.

 

Questo è il senso della raccolta firme. Affrontare i problemi reali della gente, quelli determinati dal carovita insostenibile, dai rincari quotidiani davanti ai quali i salari diventano sempre più inadeguati, dalla inconsistenza e inafferrabilità del lavoro che rende precaria l’esistenza, dalla mancanza di uno Stato sociale che garantisca i diritti individuali e collettivi, dall’impossibilità di progettare la propria vita a partire dalla stabilità di una casa…

Informazioni complete e materiali sulla campagna di raccolta firme si trovano su www.comunisti-italiani.it

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • "Il Partito dei Comunisti Italiani è un partito politico di donne e di uomini che opera per organizzare la classe operaia, le lavoratrici, i lavoratori ed i cittadini che lottano
    per attuare ed estendere i diritti e le libertà sanciti dalla Costituzione repubblicana ed antifascista.
    Esso si riconosce nei valori della Resistenza e nelle lotte del movimento operaio e si prefigge la trasformazione socialista della società.Fa riferimento al marxismo, alla storia ed all’esperienza dei comunisti italiani,persegue il superamento del capitalismo e l’affermazione degli ideali della pace e
    del socialismo in Europa e nel mondo"

    LO STATUTO DEL PdCI

  • novembre: 2008
    L M M G V S D
        Dic »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
  • LA VIGNETTA DELLA SETTIMANA